Cookie Policy Traslocare in una casa completamente autosufficiente ed ecosostenibile
Crea sito

Traslocare in una casa green

Spread the love

Traslocare in una casa completamente autosufficiente ed ecosostenibile, come si rende una casa autosufficiente dal punto di vista energetico.

Scegliere di traslocare in una casa non è mai semplice; ancor di più se si vuole scegliere una casa green ed ecosostenibile. Di seguito vedremo come si rende una casa autosufficiente dal punto di vista energetico e come questo comporti una serie di scelte green.

L’introduzione dell’eco-bonus ha comportato una serie di scelte di sostenibilità a favore delle famiglie italiane le quali, oggi sempre più sensibili alla tematica della sostenibilità ambientale, si stanno muovendo per attivare, quando possibile, il suddetto bonus. Infatti nel corso degli anni la sostenibilità ha giocato un ruolo fondamentale, soprattutto dopo tutte le scelte poste in essere dalle conferenze internazionali delle nazioni. Sicuramente il periodo pandemico ha favorito l’abbassamento dei dati relativi all’inquinamento ambientale provocato da polveri e smog, ma tutto ciò ancora non è sufficiente. Di seguito una serie di consigli per rendere la casa sostenibile in tutti i suoi aspetti.

Evitare gli sprechi e scelta dei materiali

Importantissimo per il risparmio di materiali e per l’ambiente nel suo insieme evitare in tutti i modi gli sprechi: infatti il concetto di riciclo, ma soprattutto la scelta di beni alimentari compostabili così come prodotti per la casa o materiali usati per la costruzioni adeguati farà certamente la differenza. Dal punto di vista dei beni che normalmente si utilizzano all’interno di un’abitazione il riciclo di ciò che può essere riutilizzato è fondamentale, così come la conseguente raccolta differenziata degli scarti. Dal punto di vista, invece, dei materiali usati per arredare e/o costruire l’appartamento faranno certamente la differenza; così come l’utilizzo di prodotti per la cura della persona e della casa adeguati in termini di dannosità per l’ambiente farà la differenza.
Fra i materiali maggiormente adatti sia in termini di sostenibilità, sia in termini di risparmio ed efficientamento energetico troviamo quelli che compongono:

  1. Infissi: consigliabile usare i doppi vetri per evitare dispersioni eccessive di calore all’esterno e trattenere quello che si ha già in casa;
  2. Pavimenti: soprattutto in legno rende la casa green in quanto il materiale ha la caratteristica di trattenere calore e distribuirlo per la stanza:
  3. Vernici: le stesse devono essere ecologiche e riutilizzabili.

In questo caso il campo della bio-edilizia può fare la differenza: campo di applicazione completamente nuovo all’interno delle costruzioni. Si cerca sempre più, infatti, di utilizzare materiali compatibili con l’ambiente per costruire gran parte delle pertinenze delle abitazioni moderne.

Un trasloco green

La scelta di un trasloco green, certamente, passa anche per valutazioni tecniche relativi ai costi di costruzione, così come passa per una serie di valutazioni economiche circa ciò che si può fare dal punto di vista energetico.

Molti fornitori moderni stanno piano piano cercando di ottimizzare i loro ricavi rivolgendosi al mercato del sostenibile. Ovviamente tutto ciò passa anche per una valutazione delle tariffe orarie che si legano a tutta una serie di impianti installabili nelle case green.

Al momento dell’allaccio energetico ( o della voltura in relazione alla tipologia di trasloco praticato) si deve necessariamente valutare anche installazioni di apparecchi che, il sopracitato bonus, può facilitare.

Tutto ciò che comporta, infatti, delle migliorie energetici ed efficientamenti dal punto di vista delle classi energetiche presenti negli immobili può essere detratto. In particolare:

  1. Installazione di pannelli fotovoltaici;
  2. Installazione di cappotti termici;
  3. Rinnovi di caldaie vecchie ed obsolete.

Ovviamente tutte queste migliorie passano per una scelta di abitazione green.

Il momento del trasloco deve necessariamente seguire questa linea ecologica cercando, per quanto possibile, di svolgere tutte le pratiche (voltura o subentro) in autonomia facendosi aiutare da amici e parenti per evitare notevoli dispersioni in ambiente di gas nocivi. Inoltre la maggior parte delle pratiche possono essere svolte online con il fornitore sul web o col servizio clienti senza bisogno di sprecare carta.

Domotica e casa green

Quale momento migliore se non quello di un trasloco per installare delle apparecchiature con controllo da remoto?

Tutto ciò di cui abbiamo scritto sopra circa l’eco bonus passa inevitabilmente per sistemi di controlli esterni da remoto. Infatti, una volta verificata la copertura di rete della zona, sarà possibile installare degli apparecchi esterni controllanti anche con smartphone i reali utilizzi che si fanno a livello energetico e di consumo.

Le tariffe in bolletta saranno più commisurate e le utilizzazioni più razionali rispetto alle condizioni ambientali di sostenibilità.

Pannelli solari, cappotti termici, riscaldamenti a caldaia e teleriscaldamenti sono tutti apparecchi domotici che possono e devono essere legati ad una scelta ecologica.
I dati stimati da ENEA garantiscono i seguenti risparmi, grazie agli impianti domotici:

  1. Controllo della ventilazione –20/-45%
  2. Controllo riscaldamento ambienti – 14/-25%
  3. Controllo dell’illuminazione – 25/-58%
  4. Automazione del riscaldamento – 7/-17%
  5. Controllo di imposte e veneziane – 9/-32%

Conclusioni generali:

La scelta sostenibile passa per una serie di fondamentali analisi introspettivi dei nuovi attori del sistema economico: risparmio di luce, gas ed inquinamenti da sprechi in fasi delicate della propria vita sono molto importanti.
In ogni aspetto di un trasloco, ad esempio, si può risparmiare qualcosa ed aiutare costantemente l’ambiente.
Chiaro che queste scelte devono comunque coincidere con tutto l’aspetto generale della vita degli esseri umani, l’ambiente è uno cosi come il nostro pianeta ed abbiamo il dovere di rispettarlo fino in fondo.

Facebook Comments

Pubblicato da ilmondodiramy

Amo tutto ciò che è arte dalle pitture ad un bel piatto, dalla musica ad un abito particolare... 37 anni e una qualifica di archivista informatico, di origini sarde ma adozione campana, adoro scrivere e disegnare. Amo alla follia la mia bassotta Sandy perchè siamo simili...piccole, pienotte ma con un cuore enorme.

Translate »