“Senza parole come una primavera”

Spread the love

Care amiche e amici di questo blog, la primavera è arrivata e la confusione sui vestiti da indossare resta pazzesca!!!

XD Voi siete d’accordo?

Spesso la moda del momento non coincide con la temperatura che c’è là fuori…E nonostante sarebbe molto bello indossare quel vestitino tanto sfizioso e colorato che le riviste propongono, girare per la città con 3/4 gradi non è  proprio il caso!
Questo sembra che sia stato l’anno dall’inverno più caldo(21-marzo-equinozio-di-primavera) e la conseguenze è che anche la primavera ne risente! Per fortuna che esistono dei veri e propri punti di riferimento almeno nella musica! Dopo Laura Pausini, mi piace ricordarvi la bravura di due artisti come Elisa e Giuliano San Giorgi con la loro canzone:” Ti vorrei sollevare”…
E voi cari amici, da cosa vorreste che la Primavera vi sollevi?
Preoccupazioni, dolori, ansie?
Commentate pure!
A presto!

“Mi hai lasciato senza parole
come una primavera
e questo è un raggio di luce

—————————————–

un pensiero che si riempe
di te

——————————————-

E l’attimo in cui il sole
diventa dorato
e il cuore si fa leggero

———————————————
come l’aria prima che il tempo
ci porti via
ci porti via
da qui
——————————————–

Ti vorrei sollevare
Ti vorrei consolare
Mi hai detto ti ho visto cambiare
Tu non stai più a sentire
per un momento avrei voluto
che fosse vero anche soltanto
un pò


 

Perchè ti ho sentito entrare
ma volevo sparire
e invece ti ho visto mirare
invece ti ho visto sparare
a quell’anima
che hai detto che non ho
———————————–

Ti vorrei sollevare
Ti vorrei consolare
Ti vorrei sollevare
Ti vorrei ritrovare
vorrei viaggiare su ali di carta con te
sapere inventare
sentire il vento che soffia

——————————————————————–

 

e non nasconderci se ci fa spostare
quando persi sotto tante stelle
ci chiediamo cosa siamo venuti a fare
cos’è l’amore
stringiamoci più forte ancora
teniamoci vicino al cuore

Ti vorrei sollevare
Ti vorrei consolare
e viaggiare su ali di carta con te
sapere inventare
sentire il vento che soffia
e non nasconderci se ci fa spostare
quando persi sotto tante stelle
ci chiediamo cosa siamo venuti a fare
cos’è l’amore
stringiamoci più forte ancora
teniamoci vicino al cuore
e viaggiare su ali di carta con te
sapere inventare
sentire il vento che soffia
e non nasconderci se ci fa spostare
quando persi sotto tante stelle
ci chiediamo cosa siamo venuti a fare
cos’è l’amore
stringiamoci più forte ancora
teniamoci vicino al cuore…”

 

 

Facebook Comments

Precedente Detox, come tornare in forma dopo le feste pasquali Successivo Primavera: consigli per prepararsi al meglio al suo arrivo

Un commento su ““Senza parole come una primavera”

  1. ilmondodiramy il said:

    si fa ancora freddino per gli abitini floreali e colorati in effetti eheheh..mi servirebbe proprio una gru in questo periodo che mi “sollevasse” 😛

I commenti sono chiusi.