Mulan la vera storia di una donna forte e coraggiosa

Spread the love

La vera storia di Hua Mulan una donna coraggiosa che si finse ragazzo per evitare al padre malato di rispondere alla chiamata dell’esercito.

Abbiamo sognato e pianto assieme a Mulan (orchidea di legnodall’unione di Mù:legno e Làn: orchidea) nel 1998 quando , per la prima volta, uscì il film omonimo della Disney. Ma non tutti ancora oggi sanno che Mulan è realmente esistita e si è distinta per coraggio e valore.

Le prime lodi dedicate a Mulan le ritroviamo in un poema epico anonimo che racconta delle Dinastie del Nord (386-581) poi ne seguirono commediografi e cantastorie che le diedero un cognome Hua arricchendo la sua storia di avventure e particolari.

Secondo la storia antica cinese il padre di Mulan, Hua Hu (Hu significa Fiore) aveva servito l’esercito con notevole merito, era anziano e di salute cagionevole, risultava ancora iscritto nell’elenco dei riservisti, soldati da richiamare alle armi in caso di necessità.Un giorno venne convocato per combattere contro le orde di barbari che saccheggiavano i villaggi e torturavano gli abitanti. La seconda figlia di Hua Hung, Mulan, fu la prima a leggere il messaggio e ne fu fortemente contrariata, l’unico figlio maschio era troppo piccolo per andare a combattere e allora chiese ai genitori, con loro notevole disappunto, di andare a combattere fingendosi uomo, col nome del fratello.

Nonostante non concordassero con la sua decisione, la lasciarono partire perchè la chiamata doveva per forza di cose essere assolta da un membro della famiglia.

Sulla strada per il fronte Mulan conobbe altri commilitoni e , una volta arrivata al fronte, si distinse per valore e destrezza già al primo attacco dei nemici, salvando il comandante da una situazione senza uscita . Da quel momento rese con grande valore ogni servizio richiesto e nessuno si accorse mai che ella era una donna. Dopo 12 anni di servizio venne promossa Generale. 

La fine della guerra sembrava non arrivare mai quando, una notte, Mulan avvertì uno stormo di uccelli spaventati e comprese che il nemico era molto vicino, pronto a tendergli un’imboscata. Corse subito a riferire quanto accaduto al comandante , il quale predispose le truppe per un’imboscata. Il nemico non se lo aspettava e venne colto di sorpresa e, il loro comandante, fu catturato dalla valorosa Mulan.

Grazie alle sue imprese la guerra volse al termine, in una vittoria per la Cina, i combattenti ritornarono in patria trionfanti. Mulan fu premiata con gli onori imperiali. Le venne anche proposta l’alta carica di funzionario ma lei rifiutò, chiese invece di poter tornare dalla famiglia, dai suoi genitori vecchi e malati.

Il comandante, che nutriva per lei affetto e ammirazione, le offrì sua figlia in sposa, ma Mulan trovò mille scuse per rinviare la decisione. Per nulla convinto delle scuse della giovane, il comandante si recò a casa della famiglia di Mulan seguito da compagni d’arme per sollecitare “il giovane” al matrimonio. Fu una sorpresa immensa quando scoprirono che il giovane in realtà era una bellissima donna, l’ammirazione nei suoi confronti fu grande.

Questa grande donna guerriera fu per la Cina , durante i secoli, sinonimo di patriottismo, un’esempio da seguire per il suo grande eroismo e l’amore per il suo Paese.

Personalmente ammiro molto Mulan, è una donna forte e coraggiosa, determinata, ama molto la sua famiglia e fa di tutto per proteggerli.

 

Facebook Comments

Precedente Dieci gesti da evitare per non incorrere in vacanze straniere imbarazzanti Successivo Romance scam la nuova frontiera delle truffe online