Joyful un vino spumeggiante e giovanile per aperitivi

Spread the love

Joyful un vino spumeggiante e giovanile per aperitivi, feste e pasti. La sua particolarità sta nelle bollicine, và bevuto fresco accompagnato a finger food.

Joyful, un vino ottenuto con uva novella e aggiunta di solfiti, fresco e vivace. Il sorriso è la sua etichetta, un vino spumeggiante per giovani. Non lasciatevi ingannare dal fatto che sia simpatico, và sorseggiato con attenzione perchè dona senso di ebbrezza al secondo bicchiere.

Buongiorno carissimi! Oggi vi presento un’azienda vinicola giovane, originaria di una delle isole più belle del nostro territorio: la Sicilia. Da loro ho ricevuto tre tipologie di vino: il rosso mosso, bianco mosso e rosè mosso.

vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane
il vino bianco mosso, rosato mosso e rosso mosso è con le bollicine e và bevuto fresco.

vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane vino-con-le-bollicine-vivace-fresco-giovane

Parliamo un pò di…

“Be sparkling..be Joyful!” è il loro slogan e direi che è più che azzeccato. Una linea di vini briosi, freschi, esuberanti, non senza l’imperativo del territorio, s’intende, cui la famiglia Moretti Cuseri
è da sempre, fedelissima.

Esterno giorno, poco prima del crepuscolo, nel cielo terso appena tinto di rosa; di sottofondo, l’eco del mare. Un ulivo greco di ottocento anni osserva la scena e, con lui, il fico d’india in fiore e il fresco pergolato, lo stesso da tanti anni, sotto al quale si accende, per la famiglia Moretti Cuseri, ogni sera d’estate. Questa sera, nella fattispecie, attorno al tavolo ci sono il Dott. Antonio, i figli Monica, Andrea, Alberto e Amedeo, ed i nipoti, per un totale di tre generazioni. Le prime due, sorridono bonariamente al ciarlare dei nipoti, intenti a programmare la loro serata, tra una pizza con gli amici, una festa in spiaggia, perfino la discoteca.

È allora che Antonio capisce: perché se è vero com’è vero che i nonni imparano sempre qualcosa dai loro nipoti, la scintilla creativa s’accende proprio a sentir questi piccoli adulti parlar entusiasti delle loro faccende.

«Perché non fare un vino mosso per loro, che sia, magari, simile a loro?» E mentre loro se ne vanno, il capostipite Antonio con i figli hanno già definito l’idea: deve trattarsi di un vino spigliato, versatile, brioso, semplice ma non banale che, già attraverso la bottiglia, sia capace di parlare al suo pubblico.

E che dire del nome? Il nome deve essere un concetto efficace, omaggio all’entusiasmo, alla pienezza e alla gioia della giovinezza. Così anche l’etichetta, che deve parlare ai giovani con l’efficacia dei loro simboli, come le emoji e che, anzi, tramite le emoji, magari, veicoli gioia.

Le mie impressioni

Partiamo dall’esterno per fare un giro largo verso la vera essenza di questi vini, le bollicine. La bottiglia rispecchia il nome, molto allegra e gioiosa. A partire dal tappo in metallo con la faccina sorridente, esprime tutta l’essenza di questo prodotto e dell’azienda stessa. Un vino che infonde allegria e spensieratezza. La bottiglia in vetro trasparente senza etichetta alcuna ma con le scritte impresse direttamente nell’involucro, ricorda tanto le bottiglie di coca cola o bitter che bevevo da piccolina. Un ricordo davvero piacevole.

Ovviamente questi vini vanno messi in frigorifero, verticalmente e consumati freschi. Vi consiglio una piccola aggiunta quando consumate il Rosso Mosso: qualche fetta di pesca all’interno del bicchiere. La pesca lo addolcisce un pochino e gli dona una maggiore nota fruttata, berlo è ancora più piacevole. E’ un ottimo compagno dei piatti di carne cotta alla brace e di pasta al ragù.

Sono vini da aperitivo, si possono consumare sia con finger food e street food che con i dolci, sopratutto il Rosè Mosso che ricorda vagamente il Moscato. Un vino che ben si accompagna a torte gelato e tiramisù. Ma non solo, anche ad antipasti particolari, speziati e piccanti.

Il Bianco Mosso è perfetto sia con piatti di pesce che con finger food come muffin alle verdure, pizzette di zucchine ecc…

Hanno gradazione 12,5 e 13, al secondo bicchiere inizia già a girare un pochino la stanza quindi beveteli con cautela. Ovviamente sempre responsabilmente perchè se dovete tornare a casa dopo il party, munitevi di amico che non beve.

Riferimenti

sito e-commerce

Seguiteli sui social per avere aggiornamenti e consigli https://www.facebook.com/Joyful-272348706608837/

https://www.instagram.com/joyful_official/?hl=it

 

Facebook Comments

food , ,

Informazioni su ilmondodiramy

Amo tutto ciò che è arte dalle pitture ad un bel piatto, dalla musica ad un abito particolare... 37 anni e una qualifica di archivista informatico, di origini sarde ma adozione campana, adoro scrivere e disegnare. Amo alla follia la mia bassotta Sandy perchè siamo simili...piccole, pienotte ma con un cuore enorme.

Precedente L’amico degli ultimi, Don Gallo visto dalle princesas. Successivo DesignxAll: dove, come e quando acquistare design a prezzi scontati