Festival estivi in Europa, ecco quali vale la pena visitare

Spread the love

Festival estivi in Europa, ecco quali vale la pena visitare per seguire la propria anima: indie, pop, rock o elettronica che sia.

festival-estivi-in-europa
festival-estivi-in-europa

L’estate è una delle mie stagioni preferite, soprattutto per i Festival musicali. Godere della buona musica all’aperto con vista mare è una delle cose più belle e rilassanti che ci sia. Allora dove andare per godere della nostra musica preferita e visitare posti nuovi?

Ecco le mete consigliate da Ansa in ordine di vicinanza:

Con 686 km in linea d’aria c’è Isle of MTV2018, Malta (27 giugno – 1 luglio)

Malta diventa l’isola perfetta per ballare con l’Isle of MTV2018: mixaggi estremi, pool party ed il mare mediterraneo a fare da cornice a questi 5 giorni di pura frenesia durante i quali si avvicenderanno sul palco Jason Derulo, Sigala e Hailee Steinfeld.

Con 810 km troviamo il Sziget Festival di Budapest (8-15 agosto)

Musica live, spettacoli teatrali, proiezioni, artisti di strada e manifestazioni sportive: le acque del Danubio trasporteranno il ritmo in tutta Budapest per lo Sziget Festival che si svolge sulla Óbudai-sziget, l’isola della vecchia Buda. Un evento unico che il 20% di italiani – rivela Volagratis.com – non vorrebbe perdersi: tra gli artisti che si esibiranno quest’anno anche i Gorillaz, i Mumford & Sons, Liam Gallagher, Lana Del Rey.

Con 859 km arriva poi il Sonar di Barcellona (14-16 giugno) 

Un italiano su tre sarebbe disposto a volare verso Barcellona per assistere ad un evento musicale: quale occasione migliore del Sonar, il Festival più innovativo di musica elettronica? Tantissimi artisti tornano ad invadere le calles della città con il giusto flusso ed un groove martellante.

1.116 km invece per Benicassim (Valencia) per il Rototom Sunsplash (16-22 agosto) 

Benicassim scalderà i cuori delle comunità reggae da ogni parte del mondo con il Rototom Sunsplash, il festival Reggae più grande d’Europa che quest’anno compie i suoi primi 25 anni di storia. Nella line-up 2018 anche lo special show Italian Reggae AllStars che unirà Africa Unite, Giuliano Palma, Brusco, Nina Zilli, Raiz, Train to Roots e Michela Grena.

Con 1.195 km, arriva l’elettronica belga del Tomorrowland a Boom (20 – 29 luglio)

Un evento che è davvero una “bomba”: la città di Boom, in Belgio, ospita Tomorrowland, il più grande festival di musica elettronica al mondo. Le sue line-up includono i DJ più famosi sul pianeta, ma ad attrarre appassionati e curiosi sono anche e soprattutto le installazioni dal design eccentrico che caratterizzano i palchi, tra fuochi d’artificio, fontane d’acqua e coriandoli.

1.434 km per gli artisti del British Summer Time a Londra (6-14 luglio)
Il 40% degli italiani si dice pronto a volare fino a Londra per vedere il proprio idolo esibirsi sul palco: Hyde Park a Londra si accenderà con Roger Waters, Michael Bublé, Bruno Mars, The Cure, Eric Clapton e Paul Simon.

 1,437 km per il rock dell’Isle of Wight di Newport (21-24 giugno)

L’isola inglese è pronta a caricarsi con la potenza del Rock: Hendrix, Doors, Miles Davis, Red Hot Chili Peppers solo alcuni dei mostri sacri che hanno calcato il palco fin dalla prima edizione del ‘68. Un posto rimasto invariato nel tempo che mantiene racchiusa la vera, vigorosa ed immortale essenza Rock. Quest’anno sono attesi i Kasabian, i Depeche Mode, Liam Gallagher, The Killers, Travis ed altri.

Per concludere, 1.862 km per volare al Nos Alive di Lisbona (12-14 luglio)
Artic Monkeys, Pearl Jam, Queens of the Stone Age: questi alcuni degli artisti che si esibiranno sulla bellissima costa di Oeiras, un comune nella regione della Grande Lisbona, al festival musicale più grande del Portogallo che ospiterà cantanti e musicisti internazionali dal pop, hip-hop, RnB, disco, house.

Facebook Comments

travel , ,

Informazioni su ilmondodiramy

Amo tutto ciò che è arte dalle pitture ad un bel piatto, dalla musica ad un abito particolare... 37 anni e una qualifica di archivista informatico, di origini sarde ma adozione campana, adoro scrivere e disegnare. Amo alla follia la mia bassotta Sandy perchè siamo simili...piccole, pienotte ma con un cuore enorme.

Precedente Indaco Chiaro Notturno un romanzo molto toccante Successivo I benefici del Ganoderma Lucidum