Esistono davvero questi ladri di energia chiamati vampiri energetici?

Spread the love

Esistono davvero questi ladri di energia chiamati vampiri energetici? Esistono persone tossiche che rubano e risucchiano le nostre energie?

come difendersi da un vampiro energetico

come difendersi da un vampiro energetico

come difendersi da un vampiro energetico

come difendersi da un vampiro energetico

come difendersi da un vampiro energetico

come difendersi da un vampiro energetico

I vampiri energetici sono persone che si nutrono della nostra energia vitale, spesso inconsciamente.

Il loro essere li porta ad assorbire le migliori energie delle persone che vivono accanto a loro, può essere un nostro collega, famigliare o addirittura il nostro compagno di vita.

Quando pensiamo ad un vampiro ci viene in mente un essere spietato dai denti aguzzi che irretisce le vittime e poi ne succhia il sangue prosciugandole della loro vita. Il mondo della letteratura e le leggende non hanno tutti i torti, i vampiri esistono eccome ma non si nutrono del nostro sangue, bensì della nostra energia, della nostra voglia di vivere.

Le vittime predestinate dei vampiri energetici sono le “troppo buone”, quelle sempre allegre e positive che si prodigano per aiutare gli altri incluso chi vuole approfittarsi di loro.

Chi teme di essere vittima di un vampiro energetico deve assolutamente imparare a difendersi, a riconoscere gli opportunisti e differenziarli da chi ha realmente bisogno di aiuto.

Vi capita spesso di sentirvi veramente deboli accanto a certe persone? 

Oppure preferite evitare certe compagnie perchè sentite che vi rovineranno il resto della giornata? Molti considerano la definizione vampiro energetico un pochino esagerata per me invece calza a pennello. Gli opportunisti, quelli che si approfittano delle persone buone e sfruttano la loro gentilezza senza nemmeno dire “grazie” hanno due cose in comune con l’essere immortale delle leggende.

Irretiscono la loro vittima, la manipolano per ottenere quello che vogliono e si “cibano” della sua bontà e della sua voglia di aiutare il prossimo sino a che non gli serve più. Chiedono ancora e ancora, sempre di più, sino a che la povera vittima si trova prosciugata di ogni energia e voglia di fare, lasciandola distrutta e svogliata.

Impariamo a dire “NO” quando le sue richieste diventano eccessive e insistenti, quando ci rendiamo conto di venir trattati senza alcun rispetto.

Come riconoscere un vampiro energetico?

Spesso accanto a quella persona ci sentiamo stanchi e svogliati, non abbiamo la necessaria energia o la voglia di affrontare un discorso. Queste persone hanno un bisogno continuo di essere rassicurate chiedendo conferme in continuazione. Ripeteranno in continuazione domande come “sei arrabbiato con me?” oppure “cosa ho fatto di male?”, ancora “c’è qualcosa che non va?”.

Questo comportamento è nocivo sul rapporto a lungo andare, mentre il vampiro energetico ha bisogno di continue rassicurazioni,  l’altra persona sentirà vacillare le sue sicurezze e in lei si insinueranno molti dubbi.

Un altro sintomo è l’ipercriticità, il criticare sempre le azioni e il modo di essere e di fare dell’altro. Il ricatto emotivo è una delle sue armi più devastanti, fa sentire in colpa la sua vittima per poterla sfruttare ancora meglio.

Spesso però la condizione di “vampiro” non avviene con consapevolezza o con malignità, ci sono molte persone che non sanno e non si rendono conto di esserlo. Spesso si tratta di persone con blocchi psicologici, tendono a proiettare le proprie difficoltà sul prossimo come una sorta di stampella emotiva che li sorregga.

I vampiri energetici consapevoli invece sono i peggiori di tutti, perchè lo fanno con malignità, sono assolutamente narcisisti e ti passano sopra come un carro armato. Per progredire nella loro vita hanno bisogno di risucchiare energia da chi gli sta accanto schiacciando le persone con il loro enorme ego.

Come difendersi da un vampiro energetico?

Per prima cosa impariamo a non essere ingenui perchè cadere nella loro trappola è più semplice di quanto pensiamo. La loro pericolosità sta proprio nel loro super potere ossia il ricatto emotivo, per questo spesso il vampiro si cela in un famigliare, un caro amico oppure proprio il compagno di vita.

Se tenete molto a questa persona il primo passo da fare, con tanta cautela, è fargli notare questi comportamenti facendogli capire quanto essi vi facciano infelici e vi mettano a disagio. Se siete fortunati e la persona è intelligente e propensa all’autocritica, farà più attenzione ai suoi atteggiamenti nei vostri confronti. Un altro rimedio è rivolgersi ad un professionista, un terapeuta però ci deve essere la sua volontà di voler cambiare.

Tuttavia se state con un vampiro energetico resistente l’unica soluzione è troncare i rapporti con lui. Queste persone distruggono la vostra autostima e la vostra felicità, in questo caso è giusto il detto “meglio soli che male accompagnati”!

Facebook Comments

Precedente Come liberarsi dal giudizio degli altri in modo vincente Successivo Ogni persona porta legato al proprio dito il filo rosso del destino