Equinozio di primavera, qual’è il suo significato e le tradizioni

Spread the love

Equinozio di primavera, qual’è il suo significato e le tradizioni da seguire in uno degli eventi più originali della storia?

Si sta avvicinando una delle stagioni che più amo, la primavera. L’inverno è agli sgoccioli, nonostante l’italia sia ancora invasa da neve e pioggia, la natura si prepara alla rinascita. Alcuni prati traboccano già di margherite gialle e bianche, le api iniziano ad impollinare i fiori. Ma quando inizia esattamente la primavera? Si parla di equinozio, quali sono le sue tradizioni e il suo significato?

Equinozio di primavera 2018

E’ un fenomeno astrale che si ripete per due volte l’anno, causato dal moto di rivoluzione della terra attorno al sole. Infatti l’astro si trova allo zenit rispetto all’Equatore, questo determina una perfetta suddivisione tra giorno e notte durante le 24 ore. L’equinozio primaverile avviene tra il 19 e il 21 marzo e segna l’avvio della primavera. E’ un fenomeno sentito e celebrato in tutto il globo, l’arrivo della stagione dei fiori è ricco di significato e simboli.

Tradizioni

E’ il trionfo dell’abbondanza, sottolinea l’abbandono della povertà tipica del periodo invernale per lasciare il posto ai frutti, fiori, colori e profumi. Le ore di luce aumentano donando vigore a mente e spirito. Per molti popoli, in particolare quelli più antichi, l’equinozio primaverile corrisponde ad un nuovo inizio, come in Mesopotamia e Africa. In Egitto da ben 4700 anni si festeggia Sham El Nessim con grandi incontri all’aperto accompagnati da scampagnate e pic-nic. Una rinascita la troviamo anche nella religione cristiana con l’avvento della Pasqua. In Asia si festeggia l’Holi la festa dei colori dove la popolazione scende nelle piazze per cantare, ballare e gettarsi polveri coloratissime.

Questa festività è legata alla divinità Krishna che essendo geloso della bianchissima pelle della moglie Radha, decise di ricoprirla di colori.

In Giappone, oltre alla celebrazione dei ciliegi in fiore, l’equinozio è una giornata dedicata alla famiglia, si visitano i cimiteri per compiangere i cari defunti e passare del tempo con i parenti.

Il giorno della terra quest’anno si festeggerà il 22 aprile, una ricorrenza creata per tutelare il pianeta terra.

E’ la stagione che amo di più in assoluto perchè è colorata, profumata e gioiosa.

Facebook Comments

Precedente Scegliete la categoria che preferite e leggete le mie recensioni Successivo Impariamo a dire basta agli amori tossici, sono rapporti poco sani